CHIARA PARENTI

Autrice narrativa contemporanea

info@chiaraparenti.com

header facebook
La verità è che non sei distante abbastanza

SCOPRI IL MIO NUOVO LIBRO!

Un’ipocondriaca costretta in casa con l’ex fidanzato durante una pandemia globale. Riuscirà a sopravvivere al lockdown?

 

Marzo 2020. Elena Tonelli è furiosa. L’Italia è in lockdown e lei è rimasta bloccata a Reggio Emilia in un appartamento che odia insieme a Lorenzo, l’ex fidanzato fedifrago che l’ha tradita e dal quale vorrebbe stare a molto più di un metro di distanza. Pasti separati, letti separati, spesa separata. Le regole della prigionia sono chiare ma, anche così, le battaglie sono all’ordine del giorno.
Ipocondriaca nel mezzo di una pandemia globale, Elena trascorre le giornate a disinfettare qualsiasi tipo di superficie, dalle 3564 fughe dei pavimenti di casa alle zampe del cane. Lorenzo invece è molto più rilassato su questo punto: entra ed esce di casa ogni giorno con disinvoltura, senza mai dire dove vada, cosa che manda Elena fuori di testa. Per fortuna ci sono le amiche Rebecca, Asia e Giulia che, anche se lontane, le fanno sentire la propria vicinanza tra messaggi e videochiamate.
Ma a riempire di colore le giornate grigie di Elena è Alessandro, un affascinante giovane imprenditore che aveva conosciuto qualche mese prima e che sembra intenzionato a volere molto di più che chattare con lei. Tutto cambia la sera del 18 marzo, quando alla tv passano le immagini dei mezzi dell’esercito che trasportano le bare via da Bergamo: per la prima volta, Elena e Lorenzo si rendono conto della gravità di quello che sta succedendo fuori dal loro appartamento, e allora anche la lite sulla tavoletta del wc rimasta alzata perde di significato.
Inaspettatamente ricominciano a parlare e in casa inizia il cessate il fuoco. Sarà solo una tregua provvisoria o, intrappolati insieme, riusciranno anche a riscoprire quello che li univa prima? E Alessandro cosa farà? Resterà a guardare?

Un romanzo fresco e vivace per accarezzare i cuori con una ventata di leggerezza, dopo i pesanti mesi di lockdown. Una commedia romantica ironica e frizzante capace di provocare risate e sospiri, perché alla fine è il sorriso la cura più efficace contro le avversità della vita.

Se hai amato "Tutta colpa del mare", ti piacerà anche questo!...

O almeno, spero! 🙂

"È un romanzo allo stesso tempo leggero e profondo che vi terrà incollati alla pagina fino all’ultima riga. Ve lo consiglio."

Story.of.a.book.reader

Personaggi

card facebook31
card facebook37
card facebook26
card facebook34
card facebook29
card facebook23

"Era mia intenzione centellinare i capitoli da leggere, ma non riuscivo a staccarmi dalle pagine del romanzo. Questa storia è stata portatrice di good vibes e risate assicurate."

Jessy_s_Books_

 

Elena e Lorenzo

card facebook41

 

 

«Non ti sembra di vivere in un tempo sospeso?» mi fa Lorenzo di punto in bianco, cogliendomi alla sprovvista. «Per la prima volta siamo i protagonisti di un evento epocale che nessuno di noi avrebbe mai potuto prevedere. Non succede a qualcun altro, succede a noi. Io… io davvero non riesco ad abituarmi all’idea. Le strade deserte, i locali chiusi, il silenzio surreale. Mi chiedo solo quando finirà… quando potremo tornare a vivere normalmente. Non sappiamo niente e tutta questa incertezza… be’, cazzo, mi fa paura.»

Sono talmente stupita che non riesco nemmeno a parlare. Lorenzo si sta aprendo con me. Ci stiamo urlando dietro da settimane e questa è la prima volta che mi parla davvero.

«Anch’io ho paura» mormoro, sconvolta e stupita per la mia stessa ammissione.

Segue un lungo silenzio in cui nessuno dei due sa cosa dire.

Dopo un po’, è lui a spezzarlo ancora. «Comunque sì, scusa, adesso ti lascio la cucina…» Lorenzo muove un passo verso il corridoio e poi ci ripensa. «Oppure…» mi fa con un accenno di sorriso, sembra imbarazzato adesso. «Be’, senti, siccome ho fatto troppe lasagne, se vuoi puoi mangiare quelle.»

Il primo istinto è dirgli no. Non se ne parla. Non voglio niente da lui. Non più.

Poi ripenso alle bare, al silenzio, al buio e alla paura.

Prendo un respiro.

Sono viva. Siamo vivi. «Okay.»

Recensioni

Story.of.a.book.reader

"È un libro spiritoso e coinvolgente. Quando l’ho iniziato a leggere non sono più riuscita a metterlo giù fino alla fine. L’ho divorato.
Ha capitoli corti e scorrevoli, è una lettura veloce ed esilarante."

 

Tra le mani un libro

"Questo romanzo è delizioso in talmente tanti modi, che vi consiglio di leggerlo per scoprirli."

 

Veiled Mirror

"L'ho divorato.Vi straconsiglio questo bellissimo libro. Chiara è sempre una garanzia di qualità, quindi non avevo il minimo dubbio che sarebbe stato una lettura piacevolissima."

 

Letture a pois

"La nuova storia che la penna di Chiara Parenti ci regala è una delizia. È divertente, spiritosa, frizzante, eppure in alcune parti riesce anche a farti riflettere e pensare."

 

 

Lettere in libertà

"Leggere Chiara Parenti è sempre una garanzia, le sue storie lasciano sempre una traccia sul cuore, e questa lo farà in modo particolare."

Bookaddicted

"Un libro forte, realistico, commovente e assolutamente meraviglioso. Chiara è riuscita ad equilibrare emozioni forti con situazioni esilaranti, dolore e leggerezza, vendetta e riscoperta."

DIRITTI ITALIANI ED ESTERI:
Vicki Satlow Literary Agency

https://www.vickisatlow.com/
Email: info@vickisatlow.com